Eventi OnlineGuideTech

Tocket vs Zoom Webinar

Era il 9 Marzo 2020 e Conte annunciava tramite una conferenza stampa, trasmessa anche in live streaming, che le misure di contenimento adottate in Lombardia sarebbero state estese anche al resto del paese.
Nessuno di noi era ancora pienamente cosciente di quanto questo avrebbe inciso sul nostro modo di relazionarci, di imparare e soprattutto di lavorare.
Ci siamo trovati improvvisamente catapultati in un mondo fatto di interazioni virtuali, di lezioni svolte in modalità Dad, di smart working e di eventi digitali; abbiamo detto addio al caro vecchio Skype e lo abbiamo sostituito con Zoom Webinar, ma è veramente la scelta migliore in tutti i casi?

Risposta breve: NO.

Per una risposta più articolata e per sapere perché noi sceglieremmo Tocket, continuate a leggere.

TOCKET vs ZOOM WEBINAR
Entrambe le piattaforme offrono un servizio a pagamento dedicato alle aziende, alle organizzazioni, alle fondazioni, agli enti o più in generale a tutti coloro che vogliono organizzare conferenze, webinar ed eventi virtuali in tempo reale. Sia Tocket che Zoom Webinar offrono una sala centrale o main stage dove i partecipanti possono interagire, tramite alzata di mano, in una chat di gruppo. In aggiunta le due piattaforme offrono la possibilità di trasmette gli eventi in tempo reale su Youtube e Facebook, Tocket perfino su Linkedin.

Quanti partecipanti?
Abbiamo già detto che entrambe le piattaforme permettono di effettuare videocall di gruppo: Zoom Webinar consente di invitare fino a 50.000 persone mentre Tocket fino a 100.000.
Per eventi fino a 25 partecipanti il servizio di Tocket è gratuito! 🎉

Funzionalità aggiuntive
L’interazione fra i partecipanti su Zoom Webinar è limitata alla chat di gruppo, su Tocket sono invece presenti funzionalità grazie alle quali è possibile rendere un evento più interattivo e coinvolgente. Su quest’ultima piattaforma è infatti possibile creare sessioni parallele nell’ambito dello stesso evento, ogni room è dotata di una sua chat secondaria per permettere agli utenti di conversare. Durante un evento su Tocket è anche possibile creare sondaggi, inserire Q&A e poter esprimere indirettamente il proprio parere votando a favore tramite la funzionalità di upvote. Le feature aggiuntive di Tocket possono rivelarsi particolarmente utili soprattutto durante gli eventi di networking, nei casi in cui si voglia conoscere il parere dei partecipanti oppure trattare più argomenti contemporaneamente ed in modo ordinato, senza disturbare il lavoro nella main room.

Servizi complementari
Tocket offre alcuni servizi supplementari inclusi nel prezzo ed integrati nella piattaforma. Tra questi troviamo il servizio di ticketing (ovvero il servizio di vendita dei biglietti), la possibilità di creare una pagina di registrazione all’evento personalizzata e di poter registrare e salvare il proprio evento per poterlo poi rivedere comodamente on demand. Su Zoom Webinar queste feature non sono ancora presenti.

…e la privacy? 🕵️
Se avete particolarmente a cuore la vostra sicurezza, prima di scegliere fra le due piattaforme, è bene che teniate conto dei problemi di privacy che riguardano Zoom Webinar e che siate consapevoli del fenomeno dello zoombombing/zoom raiding, per cui persone non invitate potrebbero entrare e disturbare le vostre videocall.
Tocket impiega invece la tecnologia della blockchain per poter tutelare al massino i suoi utenti.

In conclusione riteniamo che entrambe le piattaforme, grazie alla loro interfaccia intuitiva e alle molteplici funzionalità, rappresentino un valido strumento per poter organizzare un evento virtuale. Noi tuttavia sceglieremmo Tocket, non solo perché offre un livello di sicurezza maggiore, ma anche perché è completamente personalizzabile e offre un grado di interazione maggiore fra i partecipanti e gli speaker.

 

You may also like

Comments are closed.